LO STATO DELLE COSE A L’AQUILA E NELL’ITALIA DEL DOPOSISMA

Un osservatorio permanente di fotografia sociale e documentaria su L’Aquila e l’Italia colpite dal terremoto: a porre le fondamenta è il progetto non profit “Lo stato delle cose. Geografie e storie del doposisma”. A renderlo possibile l’adesione di 90 fotografi italiani che hanno condiviso la necessità di testimoniare non solo durante l’emergenza le condizioni in cui versano i territori del Paese feriti e disgregati dal terremoto. Nella certezza che documentare attraverso la fotografia sia un prendersi cura dei luoghi e dunque un esercizio che non può e non deve interrompersi.

LEGGI

L’Aquila

La città, le frazioni e i paesi colpiti dal sisma del 6 aprile 2009: lo stato delle cose, oggi

GUARDA


3 e 32: Immota Manet

Appunti per un museo virtuale della fotografia documentaria a L’Aquila

GUARDA


Centro Italia

Dentro il cuore dell’Italia che ha tremato nel 2016 e 2017

GUARDA


Passato Prossimo

Dal Belice all’Irpinia: un viaggio nei territori dilaniati dal terremoto e ora dimenticati

GUARDA


CHI SIAMO

Tutto è partito da L’Aquila. Qui dal 29 maggio al 5 giugno 2016 si sono ritrovati 35 fotografi provenienti dall’Abruzzo e dal resto d’Italia per raccontare L’Aquila oggi. E’ stato un punto d’inizio per una ricognizione in profondità del territorio che è continuata anche nel 2017 – fino alla fiaccolata del 6 aprile – e che è nostra intenzione continuare. Per non distogliere lo sguardo dalla ricostruzione e dalla rinascita di una città che è diventata anche un po’ “nostra”.

LEGGI

SCRITTURE

Scritture 
Non chiudete quella strada. A proposito di Castelluccio di Norcia e Castelsantangelo sul Nera: i due poli di una storia che deve ricongiungersi/ Antonio Di Giacomo
3 luglio 2018 by Redazione 


Qualcuno, Leonardo Animali, l’ha chiamata facendone pure un hashtag #strategiadellabbandono. Ed è il destino...


Read More
Scritture 
Il deltaplano e altre storie del doposisma. Benvenuti a Castelluccio di Norcia dove tutto è possibile/ Loredana Lipperini
20 giugno 2018 by Redazione 


“Quando parliamo, i nostri linguaggi riflettono la nostra visione del mondo. Questa visione si concretizza...


Read More
Scritture 
«Già altrove era giorno, lì era notte». Il Vesuvio, un vulcano nella storia degli uomini. La cronaca dei disastri di ieri e l’inconsapevolezza del rischio/ Giovanni Gugg
19 aprile 2018 by Redazione 


Il Vesuvio non è solo un vulcano, è una fucina di immaginario: per Antonio Nazzaro è uno «straordinario...


Read More
Scritture 
Storia di Enzo, un eroe fragile nella mitologia mediatica del post terremoto/ Alessandro Chiappanuvoli
17 aprile 2018 by Redazione 


Lo vedo spuntare dal buio. Viene avanti senza torcia. La sagoma del piumino bordeaux, la barba lunga...


Read More
Scritture 
Le parole del terremoto: un dizionario sociale per capire le Italie ferite dal sisma/ Marco Giovagnoli
24 gennaio 2018 by Redazione 


Un terremoto solleva polvere e parole. La prima, a più di un anno di distanza, si è posata. In parte...


Read More
Scritture 
Termini e condizioni nel post terremoto: ecco perché è necessario riscrivere un patto con le popolazioni/ Silvia Sorana
10 gennaio 2018 by Redazione 


  Cosa intendiamo per “qualità della vita”? Quali sono le condizioni minime per garantirla...


Read More